Io, Artemisia

Io, Artemisia
La recensione di Priya Brignoli
Titolo


Io, Artemisia

Autrice


Ilaria Fulle

Editore


Intrecci edizioni

Recensione

“Qualche tempo prima, nonostante le lettere di raccomandazioni alla granduchessa di Toscana e gli infiniti elogi di critici influenti, l’Accademia dei Pittori non mi accettò, ferendomi non tanto per il rifiuto in sé, quanto per la causa. Poco importavano attitudine e destrezza, le Belle Arti erano e dovevano rimanere prerogativa dei maschi, costringendo le donne che vi ambivano a seppellire le proprie inclinazioni in cambio del privilegio di assecondare il consorte, partorire e allevarne i figli, aspirazione affatto gratificante per un’adolescente arsa dal fuoco della pittura”

La protagonista del racconto è Artemisia Gentileschi, giovane e promettente pittrice, rifiutata dall’Accademia perché donna, e, in quanto tale, relegata a certi doveri. Dalle vicissitudini della vita sarà portata a sfidare con coraggio la supremazia del genere maschile.

A chi lo consigliamo

Ne consiglio la lettura soprattutto alle giovani donne, talvolta più accanite e feroci maschiliste, ma anche ai giovani uomini.

Cosa ci può insegnare

Leggere questo racconto mi ha richiamato alla mente due citazioni molto care “tutto ciò che non ti uccide, ti rende più forte” e “più a fondo scava il dolore nel tuo essere, più gioia sarai capace di contenere”, rispettivamente di Nietzsche e di Gibran.

Un racconto che delinea pennellate precise sulla tela della vita, fatta di luci e ombre. Insegna a trarre forza dalle difficoltà e a credere che il grande cambiamento è possibile, operando dal basso come predicava Gandhi.


Il racconto si trova nella raccolta “La violenza è una vecchia storia” edito da Intrecci Edizioni.

AUTRICI DEI RACCONTI:
Mara Aldrighetti
Noemi Patrizi
Rosa Gargiulo
Sara Carnevale
Ilaria Fulle
Chiara Squarise
Clarissa De Santis

Racconti liberamente ispirati dalle storie di:
Marianna De Layva (Monaca di Monza)
Soraya
Santa Teresa D’Avila
Laurizia la strega di Vetralla
Artemisia Gentileschi
Anna Bolena
Pia de’ Tolomei

Sinossi
La violenza è una vecchia storia è il nostro partecipato contributo alla Giornata Mondiale contro la
Violenza sulle donne, i cui proventi andranno alla Casa Internazionale delle donne di Roma.
La raccolta di racconti è un’incursione nelle vite di sette donne di epoche diverse, accomunate da
uno stesso tormento: la violenza. Fisica, verbale, psicologica, la violenza ha segnato ognuna di loro,
perpetuando la supremazia maschile, la stessa contro cui tuttora le donne devono lottare per
resistere, per proteggersi, per liberarsi. Sette storie raccontate da altrettante donne con un
approccio emotivo prima che intellettuale, e sorto da una spontanea immedesimazione che ha
guidato ognuna durante la stesura della raccolta. Una sorta di grido di allarme e di protesta a cui la
casa editrice si unisce per testimoniare quanto il tema sia sentito e sofferto e quanto sia
determinante che sempre più voci si alzino per dire Basta!

Prezzo: 10,00 €
Pagine 128

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *